NEWS
Atlovir / FAQ / Servizi RPC. Quali usare su WordPress?
4096X3069.JPEG

Servizi RPC. Quali usare su WordPress?

Partendo dall’assunto che sappiamo che cos’è un servizio RPC, altrimenti non saresti in questo articolo, la domanda sorge spontanea. WordPress ne ha di default ma ce ne sono altri che potrei usare? La risposta breve è: Si. La risposta un po’ più lunga invece è che quelli di default vanno benissimo come andrebbe benissimo non usarli affatto. Ormai siamo nel 2019 – quasi 2020 – ed i servizi RPC hanno assunto un peso via via sempre meno rilevante. A qualcosa però potrebbero ancora servire, per questo io consiglio sempre di usare quelli che si trovano nel codex di WordPress: https://codex.wordpress.org/Update_Services. In quella pagina sotto la voce XML-RPC Ping Services si trovano tutti i servizi RPC che secondo me vale la pena inserire. E visto lo scarso consumo di risorse, consiglio sempre a tutti il loro utilizzo.

Servizi RPC. Si o no?

Dipende. Hai un sito web? Allora no. Hai un blog? Allora si. Ma in ogni caso il fatto di usarli o meno non comporterà vantaggi nè svantaggi particolari. Per questo se devi perdere più di qualche minuto per capire di cosa si tratta o se ha senso usarli, forse è meglio lasciare le cose come sono. Personalmente comunque, dopo aver installato WordPress, vado sempre nel codex per prelevare la lista, così da sostituire quelli di default. Non ho mai notato nessuna differenza particolare però. In ogni caso nel dubbio io li uso – quasi – sempre.

About Luca Spinelli

SEO & webmaster di Lissone. Aiuto le PMI ad emergere su Google e da fine Luglio 2019 gestisco Atlovir. In questo blog curo le interviste di chi fa impresa in Lombardia e la sezione FAQ.

ARTICOLI CORRELATI

P.IVA. 3 step da seguire per farsi pagare quando il cliente non vuole mollare il grano.

Se si svolge un’attività professionale a favore di soggetti titolari di Partita IVA, non è …

Come farsi pagare con un decreto ingiuntivo quando il cliente non paga. Ecco costi e tempistiche per ottenerlo.

Il cliente non paga un debito? Non resta che ricorrere ad un decreto ingiuntivo, ossia …