NEWS
Atlovir / FAQ / rel=”sponsored” e rel=”UGC” cosa cambia? Niente (o quasi).
rel="sponsored" e rel="UGC" cosa cambia? Niente (o quasi).

rel=”sponsored” e rel=”UGC” cosa cambia? Niente (o quasi).

Ieri Google ha introdotto gli attributi sponsored ed UGC per i link, un nuovo modo per spiegare al motore di ricerca la natura degli stessi. Fino a ieri bastava dare il nofollow ai link a pagamento o comunque a pagine a cui non si voleva attribuire la propria “approvazione” mentre d’ora in poi potremo fare di meglio.

rel=”sponsored”. Cos’è e come usarlo.

Col rel=”sponsored” potremo segnalare la nostra approvazione alla pagina linkata, indicando però a Google che si tratta di un link a pagamento. Un link che in qualche modo è stato “comprato” insomma. Comprato con lingotti d’oro, denaro contante o casse di frutta poco importa: Google vuole che i link “retribuiti” vengano segnalati con lo sponsored, indipendentemente dal tipo di retribuzione ricevuta. In breve: D’ora in poi dovremo usare il rel=”sponsored” per tutti i link frutto di compravendita. Ancora più in breve con una mia interpretazione: Tutti i link comprati dovranno essere marcati con l’attributo sponsored.

rel=”UGC”. Cos’è e come usarlo.

Discorso più semplice col rel=”UGC” dove UGC sta per user generated content. In questo caso l’attributo andrà inserito in tutti quei link che puntano a contenuti generati dagli utenti. Qualche esempio? I commenti di un blog oppure i post di un forum.

Riepilogo e cosa ne penso in breve

Alla fine non è cambiato niente, Google ha semplicemente introdotto 2 nuovi modi per marcare i link e differenziare il generico nofollow dentro cui rientrava un po’ di tutto. Io ad esempio userò il rel=”sponsored” per i link venduti a fronte di denaro sonante mentre il rel=”UGC” per puntare ai post di forum e contenuti simili. Insomma utilizzerò i nuovi attributi proprio come richiesto da Google.

Ma c’è un ma. Facendolo smetterò di dare il nofollow a quei link. Quindi andrò a sostituire il nofollow col relativo sponsored od UGC che sia. Mentre continuerò ad usare il nofollow per tutti gli altri casi. Qui comunque puoi approfondire leggendo direttamente le indicazioni di Google.

Il mio consiglio per te

Non dannarti troppo. Usa lo sponsored per segnalare i link che il tuo sito web ha venduto. Ignora l’esistenza dell’UGC. Usa il nofollow quando linki un sito web che non sia tuo.

About Luca Spinelli

SEO & webmaster di Lissone. Aiuto le PMI ad emergere su Google e da fine Luglio 2019 gestisco Atlovir. In questo blog curo le interviste di chi fa impresa in Lombardia e la sezione FAQ.

ARTICOLI CORRELATI

P.IVA. 3 step da seguire per farsi pagare quando il cliente non vuole mollare il grano.

Se si svolge un’attività professionale a favore di soggetti titolari di Partita IVA, non è …

Come farsi pagare con un decreto ingiuntivo quando il cliente non paga. Ecco costi e tempistiche per ottenerlo.

Il cliente non paga un debito? Non resta che ricorrere ad un decreto ingiuntivo, ossia …