NEWS
Atlovir / FAQ / Che differenza c’è fra indicizzazione, posizionamento e SEO?
Che differenza c'è fra indicizzazione, posizionamento e SEO?

Che differenza c’è fra indicizzazione, posizionamento e SEO?

Partiamo con una considerazione. Se ci sono 3 parole diverse, probabilmente è perché quelle 3 parole hanno significati diversi. Possono essere simili o sinonimi ma sono comunque parole diverse che vanno usate per attività diverse. Così indicizzazione, posizionamento e SEO si riferiscono a 3 attività diverse. Ed in questo caso ad attività completamente diverse fra loro. Attività “cugine” ma che alla fine restano completamente diverse fra loro. Non so se mi sono spiegato.

Cos’è l’indicizzazione?

L’indicizzazione non è un servizio che una web agency può vendere. Perché se un sito web è stato fatto “normalmente” e non ha direttive di disallow nel robots.txt o noindex un po’ a caso, s’indicizzerà da solo. Sempre che Google ritenga le sue pagine rilevanti, visto che alla fine è una scelta di Google, ma questo è un altro discorso. Essere indicizzati quindi significa essere semplicemente presenti nell’indice di ricerca di Google. Nelle SERP – acronimo di search engine results pages – potete essere 1°, 10° o 100° ma in ogni caso sarete indicizzati. E parole come “migliorare l’indicizzazione” non hanno molto senso perché a quel punto conviene parlare di SEO e conviene farlo a 360°. Ma questo è un discorso che vedremo più avanti.

Cos’è il posizionamento?

Un esempio semplice per tutti. Vado su Google e cerco “pizzeria Roma”. Trovo il mio sito web in 7° posizione, così mi rivolgo ad una web agency per portarlo 1°. La web agency fa il suo lavoro ed il mio sito web diventa 1°. Ecco che parliamo di posizionamento. Quando da una posizione X faccio lavori che hanno lo scopo di portarmi – ad esempio – 1° stiamo parlando di posizionamento.

Cos’è la SEO?

Anche qua un esempio semplice per tutti. Ho un sito web e vado da una web agency affinché l’ottimizzi per i motori di ricerca. Bene. Ho appena fatto un lavoro di SEO. Diciamo quindi che fare SEO significa rendere il sito web più facilmente fruibile dai motori di ricerca, il che si potrebbe tradurre concretamente in attività come: Il boost delle performance, l’introduzione dei dati strutturati e la verifica dell’assenza di errori di scansione. Tutte queste attività non hanno come conseguenza diretta il miglioramento della posizione media delle pagine, anche se sarebbe auspicabile dopo un’attività del genere.

About Luca Spinelli

SEO & webmaster di Lissone. Aiuto le PMI ad emergere su Google e da fine Luglio 2019 gestisco Atlovir. In questo blog curo le interviste di chi fa impresa in Lombardia e la sezione FAQ.

ARTICOLI CORRELATI

P.IVA. 3 step da seguire per farsi pagare quando il cliente non vuole mollare il grano.

Se si svolge un’attività professionale a favore di soggetti titolari di Partita IVA, non è …

Come farsi pagare con un decreto ingiuntivo quando il cliente non paga. Ecco costi e tempistiche per ottenerlo.

Il cliente non paga un debito? Non resta che ricorrere ad un decreto ingiuntivo, ossia …